Articoli correlati ‘Casteddu’

Israeli Apartheid Week: ProgReS Casteddu sostiene il diritto al dibattito.

29 February 2016

ProgReS Progetu Rèpublica – Casteddu

L’Israeli Apartheid Week è una evento internazionale che ha come obbiettivo la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione di oppressione che il Popolo palestinese subisce nei Territori Occupati; la manifestazione, per il quarto anno consecutivo, è stata programmata anche a Cagliari da Associazioni Studentesche, Comitati e Collettivi: come avviene in centinaia di Università e campus nel mondo e come avvenuto nelle tre edizioni cagliaritane precedenti, lo svolgimento di conferenze e dibattiti è stato organizzato all’interno dei locali dell’Ateneo.

 A pochi giorni dall’inizio della manifestazione però il Rettore Del Zompo ha ritirato la disponibilità a fornire gli spazi dell’Università e contestualmente quella dei “docenti che si sono detti disponibili a partecipare all’iniziativa”; tutto ciò è avvenuto dopo che, secondo gli organizzatori, l’Università di Cagliari, come quelle italiane, ha ricevuto pressioni politiche da parte dell’ambasciata israeliana.

Contestualmente a questi fatti, il Coordinamento politico di ProgReS Casteddu intende esprimere la propria solidarietà al Popolo palestinese, vessato da politiche di colonizzazione nei Territori Occupati e da leggi che discriminando i palestinesi di cittadinanza israeliana configurano un regime di apartheid perpetrato nel totale spregio dei diritti fondamentali dell’uomo.

Politicamente riteniamo gravissime le ingerenze diplomatiche che, nel silenzio totale delle istituzioni cittadine, hanno portato alla presa di posizione del Rettore che ha, de facto, esercitato una censura accademica nei confronti del dibattito sulla questione palestinese.

Invitiamo pertanto i nostri iscritti e sostenitori a prendere parte agli eventi in programma durante l’Israeli Apartheid Week, che avranno comunque luogo a Cagliari, in primis per confermare la vicinanza della nostra organizzazione alla lotta di Liberazione Nazionale del Popolo palestinese ed in seconda battuta per continuare ad esercitare il diritto d’opinione e di critica verso le politiche di segregazione e limitazione del diritto di autodeterminazione dei Popoli.

Dies de Festa 2014 · Contos de indipendèntzias

6 October 2014

Sabato 11 e Domenica 12 Ottobre tornano per la terza edizione le Dies de Festa di ProgReS Progetu Repùblica, che quest’anno si svolgeranno al Ghetto (via Santa Croce 18) a Cagliari. Il titolo dell’edizione 2014 “Contos de indipendèntzias” raccoglie il senso della manifestazione, che a fianco ai dibattiti culturali, politici e storici sul percorso indipendentista in Sardegna avrà uno sguardo attento alle altre nazioni europee, come Catalogna e Scozia, e al loro percorso di autodeterminazione.

I temi trattati quest’anno spaziano dai nuovi modelli economici per le comunità della Sardegna all’analisi dei referendum indipendentisti in Scozia ed in Catalogna, dall’introduzione della storia e lingua nazionale nelle scuole e nella pubblica amministrazione alle battaglie in difesa dei nostri territori dalle speculazioni energetiche, militari ed ambientali.

I momenti politici clou saranno certamente Sabato 11 alle ore 18:30 con un incontro dedicato alle strategie ed agli scenari per la costruzione di un’alternativa all’attuale governo di dipendenza, con ospiti i rappresentanti di vari partiti e movimenti sardi, e l’incontro finale di Domenica 12 alle 19:00 per fare il punto del lavoro politico di Sardegna Possibile con ospiti Michela Murgia e i rappresentanti delle forze che compongono la nostra comunità politica.

Come sempre, oltre ai dibattiti ed alle conferenze, ci saranno momenti artistici con concerti in acustico e rappresentazioni teatrali, momenti conviviali e di relax accompagnati da cibo e bevande a Km 0.

Gli eventi più significativi verranno trasmessi in diretta streaming su progresTV.

Di seguito il programma completo:
10710774_875387142471478_6569041846322743407_n

10613056_875386639138195_1104980534261113631_n

Rinnovo del Coordinamento nella Regione Casteddu di ProgReS – Progetu Repùblica

21 June 2014

 

La Regione Casteddu di ProgReS – Progetu Repùblica, nel Congresso svoltosi lo scorso 3 giugno, ha confermato la squadra che ha coordinato le attività durante le ultime elezioni sarde. E’ stata consolidata la pari rappresentanza di genere con i due coordinatori politici Andrea Caneglias Cuccu, sanlurese residente a Pirri,  e Marta Onnis Deidda, nuorese residente a Cagliari. L’asseminese  Andrea Corda Marras sarà responsabile dell’organizzazione. La cura della formazione sarà invece compito del monserratino Diego Portas Sollai, mentre la comunicazione interna ed esterna sarà guidata dal sestese Fabio Usala Friargiu. L’articolato e preciso piano politico mette al centro la partecipazione dei cittadini alla politica attiva, la formazione politica, la coscienza nazionale e l’identità del popolo sardo, senza trascurare efficienti soluzioni organizzative.

“Durante l’intensa campagna elettorale – afferma Andrea Caneglias Cuccu – abbiamo sperimentato l’ascolto attivo e la ricerca delle soluzioni insieme ai cittadini; al nostro interno la condivisione della responsabilità politica tra uomo e donna ha portato ad una maggiore chiarezza ed efficacia nelle fasi dell’analisi, della visione, della progettazione e della realizzazione. Due scelte vincenti che vogliamo consolidare e valorizzare attraverso i processi partecipativi e l’azione nel territorio con i cittadini e attraverso l’istituzionalizzazione del doppio coordinamento e le politiche di effettiva parità di genere.”

Marta Onnis Deidda parla del futuro: “ Nei prossimi mesi saremo impegnati nella formalizzazione di nuovi centri di attività (TzdA), entro la fine dell’anno ne costituiremo almeno quattro che ci permetteranno un maggiore radicamento nel territorio e un dialogo più intenso con i nostri interlocutori privilegiati: le sarde e i sardi. Che siamo una Nazione ce lo dice la storia, per farlo riscoprire occorre l’impegno quotidiano.”

Riportiamo i passi introduttivi della tesi congressuale:

“Viviamo al centro del Mediterraneo, all’incrocio con tre continenti, i nostri spazi sono molto più ampi di quelli che vogliono farci credere. L’incontro con le realtà diverse dalle nostre ha un costo ma ci rende più ricchi. La nostra posizione geografica e la propensione allo scambio profondo fa della Sardegna il luogo ideale per una miscela di popoli, idee e visioni destinati a creare qualcosa di nuovo, bello e fecondo. L’area di Casteddu ha da sempre messo insieme diverse anime senza perdere l’essenza della nostra Terra e del nostro Popolo. Il continuo approfondimento della propria identità ed il dialogo con le altre regioni della Sardegna e con “i nuovi arrivati” ha aperto prospettive inconsuete di cui vogliamo farci eredi e valorizzatori. Vogliamo essere protagonisti di un rinnovato e fecondo dialogo con l’altro: uomini e donne , sardi e chi vuole diventarlo, indipendentisti e chi ancora non lo è. Durante l’ultima campagna elettorale abbiamo raggiunto migliaia di persone ed iniziato un dialogo: è ora di riprendere il filo di quel discorso”.

Eletto il nuovo coordinamento di ProgReS Casteddu

3 June 2013

Gli attivisti e i sostenitori di ProgReS Progetu Repùblica – Regione Casteddu hanno eletto a nuovo coordinatore politico regionale Gianluca Argiolas, trentacinquenne di Sestu, responsabile alla sicurezza nei luoghi di lavoro presso una società di comunicazioni, amante dell’associazionismo, della storia e cultura sarda.

Insieme a lui, a completare la squadra di Coordinamento regionale, sono stati eletti al ruolo di Responsabili all’organizzazione Alberto Musa Farris, biologo e libero professionista nell’assistenza e sicurezza informatica e Andrea Corda Marras, informatico che lavora come programmatore presso una società di servizi turistici per il web. Al ruolo di Responsabile della comunicazione è stata eletta Claudia Satta Isoni, ragioniera ed esperta in materie d’integrazione ed associazionismo. Alla formazione sono stati confermati Diego Portas Sollai, ingegnere edile esperto in sostenibilità e cultore della lingua sarda e Gianni Marilotti, insegnante di liceo, scrittore, impegnato nell’associazionismo. Nel ruolo di tesoriere, infine, è stato eletto Andrea Caneglias Cuccu, consulente del lavoro, impegnato per un lungo periodo nell’associazionismo educativo.

Continua a leggere: Eletto il nuovo coordinamento di ProgReS Casteddu

ProgReS parteciperà alla manifestazione del 7 novembre

31 October 2012

Di Salvatore Acampora
Segretario di ProgReS – Progetu Repùblica

Il 7 novembre sfileremo anche noi

ProgReS – Progetu Repùblica aderisce alla manifestazione popolare organizzata dalle categorie sociali sarde riunite nella Consulta Rivolutzionaria e dalla CSS.
Quello del 7 novembre a Cagliari è un appuntamento importante. In questo particolare periodo storico riteniamo necessario appoggiare l’espressione popolare dei protagonisti della crisi attuale, i cittadini, abbandonati al proprio destino dalla classe politica autonomista incapace di risolvere i problemi strutturali della Sardegna e sempre più inadeguata a proporre soluzioni credibili alle esigenze dei lavoratori e dei giovani e alle problematiche dell’occupazione e dell’imprenditoria.

Continua a leggere: ProgReS parteciperà alla manifestazione del 7 novembre

Gli autobus notturni sono un servizio pubblico

14 July 2012

Nelle più importanti città europee e non solo il servizio di trasporto pubblico è un settore di grande importanza. Poter lasciare l’automobile parcheggiata o scegliere di non possederne una dovrebbe essere un diritto in una comunità ben organizzata. A Cagliari il servizio di trasporto pubblico dovrebbe essere considerato maggiormente in un’ottica economica, dunque non solo per il beneficio di chi vive Cagliari come residente, studente o pendolare ma anche per i turisti. Vivendo in un’isola difficile da raggiungere in macchina (visti i prezzi delle navi), bisognerebbe cercare di agevolare il soggiorno di chi vuole spendere qualche giorno nella nostra città e decide di utilizzare i voli low-cost.

Anche per questi motivi ProgReS Progetu Repùblica – Casteddu aveva lanciato l’iniziativa del “Grande bluff” che grazie all’adesione di oltre 400 cittadini in meno di 24 ore aveva costretto i vertici del CTM e dell’amministrazione cittadina a prendere atto della richiesta di istituire un servizio di trasporto pubblico notturno. Ma da un’intervista rilasciata recentemente dai rappresentati del CTM pare che il nuovo servizio attivo nelle ore notturne dei week-end abbia un futuro nero. Dopo meno di un mese dall’inaugurazione dei primi autobus notturni, pare che il numero dei passeggeri non giustifichi “economicamente” tale servizio. Il numero dei biglietti acquistati non coprirebbe nemmeno le spese per pagare la guardia giurata presente negli autobus notturni.

Continua a leggere: Gli autobus notturni sono un servizio pubblico

Fiocco Verde – La soddisfazione delle assemblee di Aristanis e Casteddu

8 June 2012

Est cun praghere mannu chi sa regione Casteddu de ProgReS Progetu Repùblica festat su resurtadu de sa regorta firmas de su Comitadu FrocuBirde, pro s’Agentzia Sarda de is Intradas e sa Soverania Fiscale. ProgReS Casteddu torrat gràtzias a totus is tzitadinos sardos chi in custos meses ant firmadu sa proposta de lege e chi ant agiudadu s’initziativa.

Unu gràtzias mannu a totus is ativistas, sustenidores e simpatizantes de ProgReS chi cun su traballu issoro impare cun su Comitadu, pro primos su presidente Franciscu Sedda e su vicepresidente Pietro Murru, ant permìtidu de lòmpere a custu resurtadu istòricu. Sa regione de Casteddu, cun prus de 8000 firmas regortas a pitzus de is 24.625 totales, est istada sa Regione de Sardigna cun prus firmas regortas. Unu resurtadu istraordinàriu chi est su frutu de deghinas e deghinas de banchitos e addòbios cuncordados dae su Comitadu, cun s’agiudu de ProgReS.

Continua a leggere: Fiocco Verde – La soddisfazione delle assemblee di Aristanis e Casteddu