Sabato 11 febbraio dalle ore 10:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 20:00, a Sassari, presso l’Auditorio EX Convento del Carmine in Corso Umberto 11, i movimenti che aderiscono al progetto “Per l’Alternativa Nazionale” hanno organizzato una giornata di studio e dibattito su un tema che riteniamo strategico per il futuro del popolo sardo: “Sos deretos de sos sardos in su de XXI sèculus. Dae s’Istatutu a sa costitutzione de sos sardos”.

Parlare infatti dello Statuto Autonomistico significa parlare della sua necessaria riforma oggi non più prorogabile e cioè dell’insieme dei diritti politici, economici e sociali di cui il popolo sardo ha bisogno per potere uscire dallo stato di letargia e decadenza in cui attualmente stagna.

Riscrivere lo Statuto dunque è necessario, ma non come fredda operazione calata dall’alto. Riteniamo debba essere un processo democratico basato sulla partecipazione e sul coinvolgimento popolare. Perciò abbiamo organizzato una giornata per iniziare a parlarne invitando le diverse anime del movimento politico sardo che riconoscono il diritto dei sardi all’autodeterminazione. Inoltre abbiamo invitato diversi studiosi che a vario titolo si sono occupati di questo tema.

A seguire il programma:

SOS DERETOS DE SOS SARDOS IN SU SECULU XXI
I DIRITTI DEI SARDI NEL XXI SECOLO

Arresonadas de: / Interventi di:

Pro s’Alternativa Natzionale:

  • Cristiano Sabino
  • Gianfranco Sollai
  • Gianluca Collu Cecchini
  • Claudia Zuncheddu
  • Bustianu Cumpostu

Àteros Reladores:

  • Carlo Pala (politòlogu)
  • Federico Francioni (istòricu)
  • Christian Solinas (Segretàriu PDd’Az)
  • Paolo Mureddu (Rosso Mori)
  • Bore Cubeddu (Fondazione Sardinia)
  • Ernesto Batteta (Sardegna Possibile)
  • Omar Chessa – costituzionalista

Cumentos

cumentos