Per una sanità sarda. Sovranità sanitaria.

11 December 2016 Lascia un commento »

Iniziativa di sensibilizzazione a Sassari. Il 13 dicembre, in via Tempio 5. Ore 10

È chiaro che la proposta sul riordino della rete ospedaliera della Giunta Pigliaru intende privatizzare il Sistema Sanitario Pubblico. Un disegno cinico contro i sardi, spogliati delle proprie risorse e privati dei diritti primari.

Mentre gli ospedali dei nostri territori sono declassati e chiusi il presidente Pigliaru inventa la Asl Unica, una grande mangiatoia con sede a Sassari e con centri amministrativi decentrati come nuovi feudi politici.

Chi governa la Sardegna dovrebbe interpretare la volontà popolare: i sardi necessitano di una Riforma sanitaria studiata e concertata coi sindaci liberi, i comitati e i territori. La giunta Pigliaru chiude ospedali pubblici e apre a nostre spese ospedali privati delle multinazionali.

Chi governa la Sardegna non ha avuto deleghe per compensare le proprie incapacità ricorrendo a risorse esterne alla collettività: nella nomina di un non sardo al governo della sanità sarda c’è una grave perdita di sovranità del popolo sardo. La delega deve tornare ai sardi.

Progetu Repùblica de Sardigna pro s’Alternativa Natzionale
#medas #sabios #imparis

Scarica il volantino in PDF