Accogliamo con favore la decisione del Consiglio dei Ministri di non autorizzare la realizzazione, nei comuni di Gonnosfanadiga e Guspini, di un impianto solare termodinamico da 55 MW denominato “Gonnosfanadiga” e delle opere connesse, in quanto non sussistono le condizioni. È una vittoria a cui Progetu Repùblica ha dato un importante contributo schierandosi da subito in difesa del territorio, sostenendo e affiancando le popolazioni che lo vivono.

Tuttavia sentiamo la necessità di sottolineare che anche questa scelta non è dipesa dalle istituzioni sarde ma dal Governo italiano, lo stesso governo italiano che circa un anno fa attraverso il Ministero dell’Ambiente ha dato invece il via libera alla speculazione della Flumini Mannu Ltd.

Siamo soddisfatti della vittoria, ma ribadiamo la necessità per il popolo e le istituzioni sarde di poter decidere autonomamente il futuro dei nostri territori e di poter difendere i nostri interessi. Per questo sosteniamo per il governo della Sardegna una nuova classe dirigente indipendentista.
#ProgetuRepùblica

Leggi la posizione di #ProgReS “Questa terra non è la nostra”
👉 https://progres.net/comunicati/questa-terra-non-la-nostra/

Cumentos

cumentos