No alla chiusura della stazione ferroviaria di Giave

10 December 2016 Lascia un commento »

Progetu Republica Sassari condanna la chiusura della stazione ferroviaria di Giave.

Sono ormai anni che il territorio del meilogu subisce tagli in tutti i servizi, dal ridimensionamento dell’Ospedale di Thiesi passato da presidio ospedaliero a reparto di lungodegenza, alla chiusure delle scuole dell’obbligo che vengono effettuate con metodi ragionieristici, senza tener conto degli effetti negativi sulle comunità.

La chiusura della stazione di Giave rientra nella politica di tagli ai trasporti e di isolamento perpetrata sistematicamente dalla giunta Pigliaru. Infatti sembra si voglia perseguire un solo ed unico obiettivo: quello di impoverire le comunità già colpite dal fenomeno dello spopolamento privandole dei servizi essenziali tra cui il diritto alla mobilità.

Progetu Republica regione di Sassari sostiene la protesta dei sindaci del territorio e li invita a un sereno ragionamento sulle politiche svolte da questa giunta regionale, mossa dal solo interesse di far quadrare i conti, completamente ignara delle reali esigenze degli abitanti dei territori dell’interno. Invita concretamente gli amministratori ad aderire ad un progetto politico sardo in maniera che anche i reali bisogni del Meilogu siano ascoltati e non sacrificati nelle logiche partitiche italiane che puntualmente divergono dai nostri bisogni.