Progres Progetu Repùblica de Sardigna annuncia quanto deciso in assemblea nazionale circa le indicazioni di voto alle elezioni politiche italiane.



Progetu Repùblica de Sardigna ha scelto di non prendere parte alle elezioni politiche italiane
a causa di una legge elettorale antidemocratica, della disparità delle condizioni di accesso agli strumenti di informazione e della mancanza di rispetto del diritto di rappresentanza politica dei sardi come minoranza linguistica, in una campagna elettorale nella quale sono totalmente assenti i dibattiti sui temi essenziali per l’Isola.

Progetu Repùblica de Sardigna ritiene che manchino i presupposti fondamentali per il corretto svolgimento del confronto politico e che non sussistano le condizioni per una proficua e soddisfacente partecipazione. Questa decisione, coerente con gli ideali politici di ProgReS, è stata ribadita all’unanimità dall’Assemblea Nazionale degli Attivisti, massimo organo del partito.

Nonostante le motivazioni in premessa, Progetu Repùblica de Sardigna accoglie con interesse le iniziative volte a far crescere nel popolo sardo una maggiore coscienza nazionale e quelle volte alla semplificazione della proposta politica dell’area indipendentista. Pertanto invita gli elettori che riterranno opportuno votare per il rinnovo del Parlamento italiano a sostenere gli indipendentisti candidati nella lista di Progetto Autodeterminatzione, anche nella speranza che tale progetto prenda parte attiva e propositiva nella realizzazione dell’obiettivo principale al quale sta lavorando ProgReS: la più ampia convergenza nazionale tra forze indipendentiste, sovraniste e autonomiste in vista dei più determinanti appuntamenti elettorali delle amministrative del 2018 e delle nazionali del 2019.

Fintzas a sa Repùblica!

Cumentos

cumentos