L’anno che si sta concludendo segna la fine del quinto anno di attività del nostro Partito a partire dall’inizio della sua fase costituente del 2 Gennaio 2011.

Per gli attivisti di ProgReS della Regione Campidanu de Mesu, il 2015 ha segnato un momento importante in quanto per la prima volta nella nostra circoscrizione siamo riusciti ad eleggere un amministratore: Gabrielli Cossu Cantarella che, dopo i risultati lusinghieri alle elezioni nazionali del 2014 in cui ProgReS Campidanu ottenne a Pabillonis oltre il 13% delle preferenze, è stato eletto in consiglio comunale dove attualmente ricopre un ruolo di governo in Giunta.

Oltre alle attività legate alle istituzioni e alle contese elettorali, sono proseguite sul territorio le collaborazioni con i comitati, il lavoro di ricerca e lo sviluppo di soluzioni inerenti il problema delle speculazioni energetiche e del land grabbing nel nostro territorio, attività che ci vedono da anni in prima linea al fianco dei comitati locali in tutte le manifestazioni e nei momenti di dibattito pubblico e divulgazione delle informazioni tra i cittadini.

Come sempre abbiamo portato avanti la tradizione della commemorazione dei morti de Sa Batalla del 1409 a Sanluri, anche nell’anno in cui per la prima volta l’amministrazione del capoluogo non è stata capace di organizzare la rappresentazione storica della battaglia che, vista la cadenza biennale, si sarebbe dovuta tenere lo scorso 30 Giugno; non sono mancate poi le occasioni in cui il Partito ha portato le proprie idee e la sua visione – sia dell’amministrazione presente che della futura Repùblica de Sardigna – tra i cittadini, come è successo nelle presentazioni che periodicamente organizziamo nelle nostre comunità.

I nostri attivisti, oltre ad occuparsi di politica sul nostro territorio, hanno anche ricoperto ruoli di responsabilità nazionale nella segreteria del Partito, prima con Simone Silvio Lisci Sanna nel ruolo di Responsabile Nazionale della comunicazione e poi col citato Gabrielli Cossu che già prima dell’elezione a Pabillonis ricopriva il ruolo di Responsabile Organizzazione Nazionale.

Un altro ambito di lotta politica che ci ha visto impegnati sia sul territorio campidanese che in tutta la Nazione è stato infine quello contro l’occupazione militare della Sardegna che ci ha portato in diverse occasioni a manifestare insieme a migliaia di nostri connazionali il dissenso verso le installazioni militari italiane e NATO sulla nostra terra, a partire da Capofrasca 2014 per arrivare alle recenti mobilitazioni di Cagliari e Teulada.

Cumentos

cumentos