NOTA STAMPA 29/11/2018 – Continua il percorso politico di Progres – Progetu Repùblica de Sardigna verso la costruzione della Convergenza Nazionale. A tal fine proprio in questi giorni c’è stato un incontro con il leader di Unidos Mauro Pili e una delegazione di Progetu Repùblica.

Nell’incontro si è discusso dello scenario politico sardo alquanto avvilente per chi si impegna per difendere i diritti dei sardi e per affermare il benessere della nostra Nazione; a tre mesi dalle elezioni per il rinnovo del parlamento sardo non si è ancora sviluppato un dibattito costruttivo sulle idee di futuro per la nostra Isola, considerando l’estremo bisogno di trovare soluzioni ai problemi dai quali siamo sommersi, intanto vediamo quotidianamente disastri nei trasporti, nella sanità e nella scuola che si sono creati grazie al rapporto di subdola autonomia della RAS con lo Stato italiano e con l’avvallo di una classe dirigente unionista totalmente priva di idee di governo come ha dimostrato la giunta Pigliaru in questo mandato.

Il progetto di una seria alternativa di governo per la Nazione sarda dovrebbe esprimere un candidato Presidente che non abbia paura di affermare determinati concetti, che non porti la sua idea di crescita all’ombra di tortuosi percorsi burocratici e non sia l’emanazione di segreterie esterne alla Sardegna.

Un candidato e una coalizione non solo sardi ma che non abbiano paura di rilanciare la vera sfida politica per il futuro prossimo della Sardegna: l’allargamento degli spazi di sovranità e il graduale affrancamento dallo Stato italiano.

ProgReS – Progetu Repùblica

Cumentos

cumentos