NOTA STAMPA 11/12/2018 – Domenica 9 dicembre presso il Coworking001 di Oristano gli attivisti di ProgReS – Progetu Repùblica hanno incontrato i militanti di Unidos. Sono intervenuti i segretari delle due organizzazioni: Mauro Pili e Gianluca Collu, con la partecipazione di Giovanni Columbu (già segretario e presidente del PSd’Az) e mediati da Lucio Porcu.

L’incontro pubblico è stato un passo importante per creare una convergenza davvero aperta a tutti gli indipendentisti, senza muri divisori eretti da pregiudizi ideologici, ma mettendo al centro la difesa della cultura e gli interessi dei sardi. Una ricetta che riprende le esperienze catalane e che mira ad allargarsi ad altre sigle e militanti.

La partecipazione è stata molto ampia e l’entusiasmo contagioso. Le differenze tra le due organizzazioni sono apparse ben presto una ricchezza e non un limite ma un completamento di visione reciproca. Il punto di contatto più significativo è stato individuato nell’essersi opposti ai poteri che bloccano lo sviluppo della nostra isola e che, parallelamente, sostengono le campagne elettorali delle liste italiane.

L’obiettivo sempre più chiaro che ProgReS – Progetu Repùblica sta perseguendo è quello di unire chi è consapevole che gli interessi dell’Italia e della Sardegna sono opposti e non conciliabili; la contrapposizione è netta: i difensori della Nazione Sarda contro gli amministratori della nostra sudditanza.

Trasporti, cultura, energia, territorio e lavoro in Sardegna potranno rinascere solo con una coscienza rinnovata e una politica libera, noi di ProgReS – Progetu Repùblica stiamo edificando un luogo dove rendere tutto questo possibile.

Cumentos

cumentos